L'angolo goloso

TORTA ALLA FRUTTA AL PROFUMO DI LIMONE

Questa torta nasce dalla voglia di preparare una torta speciale senza però avere il tempo di creare qualcosa di troppo elaborato. La cosa migliore sta nel fatto che le varianti sono infinite e si possono adattare alle esigenze e gusti di tutti.

La base è un Pan di Spagna farcito con crema al limone e la copertura è di crema al burro. Può sembrare che la crema al burro sia troppo dolce ma contrasta bene con l’aspro della crema al limone.

Ora passiamo ai fatti.

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna:

6 uova

150 gr di farina

150 gr di zucchero a velo

buccia grattugiata di mezzo limone

un pizzico di sale

Per la farcitura al limone:

1 limone non trattato

200 gr di zucchero

2 tuorli d’uovo

40 gr di fecola

0,2 l di latte

essenza di vaniglia

Per la crema al burro:

100 gr di burro morbido

400 gr di zucchero a velo

8 cucchiai di panna liquida non zuccherata

vanillina (facoltativa)

PROCEDIMENTO

Il Pan di Spagna può essere preparato il giorno prima, anzi, prepararlo il giorno prima è meglio perché così si compatta bene. Per la preparazione, iniziate facendo preriscaldare il forno a 180 gradi. Lavorate le uova con lo zucchero ed il sale con la frusta elettrica (o la planetaria se l’avete) fino a quando saranno gonfie e spumose.

Questo passaggio è molto importante perché, come avete visto dall’elenco ingredienti, non c’è lievito, quindi ci sono solo le uova a garantirvi il risultato.

Dopo circa 15 minuti con la frusta elettrica le uova dovrebbero essere gonfie al punto giusto, a questo punto aggiungete la farina setacciata facendola cadere a pioggia e mescolando con una leccarda dal basso verso l’alto e con molta delicatezza. Ci vuole un po’ di pazienza ma è importante non far sgonfiare le uova e far amalgamare bene la farina, quindi rassegnatevi perché saranno 150 lunghissimi grammi di farina. Aggiungete la buccia grattugiata del limone e fate amalgamare anche questa.

Versate il composto in una tortiera di 25/26 cm di diametro ben imburrata ed infarinata.

Infornate per circa 35 minuti in forno già caldo. La torta dovrà essere leggermente staccata dai bordi e dorata. Come per tutti gli impasti che devono crescere, per la prima metà della cottura non deve essere aperto il forno, altrimenti il tutto potrebbe sgonfiarsi e le vostre fatiche saranno state inutili. Se volete, potete fare la prova dello stecchino, che dovrà essere asciutto. Una volta cotta, sfornate la torta e lasciatela raffreddare.

Per la farcitura al limone procedete lavorando i tuorli con lo zucchero fino a quando diventeranno una bella crema omogenea. A questo punto aggiungete piano la fecola passata al setaccio, la vaniglia e la scorza grattugiata del limone. Continuando a mescolare piano aggiungete il succo del limone, circa 0,2 l di acqua e 0,2 l di latte (io ho utilizzato il latte parzialmente scremato). Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati portate la casseruola sul fuoco e cuocete la crema a fuoco moderato mescolando piano finchè non si addensa. Una volta raggiunta la consistenza desiderata toglietela dal fuoco e fatela raffreddare bene coprendola però con la pellicola (messa proprio a contatto con la crema, per non far fare la pellicola alle uova).

Per la copertura non dovrete far altro che lavorare con la frusta elettrica il burro morbido (ma non sciolto) con lo zucchero a velo, la panna e la vanillina per almeno dieci minuti. La crema va conservata in frigorifero se non viene utilizzata subito ma ricordate di tenerla fuori dal frigo almeno un’oretta prima di utilizzarla, altrimenti sarà assolutamente troppo dura e farinosa.

COMPOSIZIONE DELLA TORTA

Tagliate a metà il Pan di Spagna e bagnatelo con un poco di latte (ma non troppo).

Spalmate uno strato generoso di crema al limone e riposizionate l’altra metà di Pan di Spagna. Un piccolo trucco, per avere una torta bella dritta, utilizzate il Pan di Spagna al contrario, mettendo quindi la parte sopra sotto e viceversa.

Se avete tempo passate la torta una mezz’ora in frigo per farla ben compattare, dopo di che procedete ricoprendola di crema al burro, aiutandovi con una leccarda o, meglio, con una spatola da cucina piatta. Ora non vi resta che decorarla, utilizzando frutta fresca di stagione perché la frutta congelata rilascia troppo liquido e rovinerebbe l’effetto finale. I biscotti a cilindretto lungo i lati sono un’opzione, ma possono essere sostituiti da bastoncini ricoperti al cacao o anche wafer, se preferite.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...